Post più popolari

martedì 27 giugno 2017

Cristallo




Mi concederò il lusso di essere debole
di appoggiarmi sulle tue spalle morbide e forti
di sciogliermi dentro un tuo abbraccio
di piangere come una femminuccia, come me.
E per quelle come me cresciute a pane e difficoltà
si tratta di un preziosissimo vestito di diamanti
sottile, etereo, impalpabile.
Un vestito che molti deridono e che sta bene solo a chi ha un grande coraggio.
E scoprirò che è forte davvero soltanto
chi la sa guardare in faccia la propria fragilità.
Chi ti da il coltello dalla parte del manico e ti porge il fianco.
Perchè di gente armata e di armature là fuori il mondo è pieno
e tu ed io siamo due matti che combattono.
E l'amore è un percorso, l'amore è il modo, la strada.
L'amore è il maestro, il rifugio, la guida.
E con tanta paura, una paura grande quanto il mio cuore
infilo un piede dietro l'altro con attenzione.
E poi mi giro e ti porgo la mano
e tremo e grido e a volte per la paura ti faccio male.
Ma io sto ancora qui
in questo folle viaggio di cui non riesco a scorgere l'orizzonte.
Una meta che puoi guardare con la giusta distanza, come guarderesti il sole.
E io sto accanto a te e tu stai accanto a me
a farci compagnia lungo la strada.
E mi prenderò il tempo che serve e non avrò fretta
finchè sarai con me e finchè sarò con te.