Post più popolari

mercoledì 27 febbraio 2019

Niche, Torino

A chi vuole fare un viaggio in una dimensione parallela consiglio di andare da Niche, in via Po. È come entrare in un mondo antico fatto di soffitti con cassettoni di legno, tappeto rosso e profumi lontani. La profumeria nasce in un edificio del XXVII secolo ed era la profumeria reale.
La proprietaria è una donna piena di charme che sa spiegarti la storia dei profumi, la psicologia di chi acquista un eau de toilette piuttosto che un eau de parfum.
Mi dice che il profumo va spruzzato sui vestiti perche si mantenga sempre uguale e capisco che anche i profumi sono un potente strumento di comunicazione. 
Agrumato? Forse siete un po volatili, come questa fragranza. Fiorito? Avete un animo romantico.
E mi dice che i profumi sono come i vini, che alcuni cercano un Tavernello e altri invece desiderano qualcosa di speciale, unico, esclusivo.
Un viaggio olfattivo, un viaggio alla scoperta di sé stessi, un piccolo salto in una realtà un pò francese ed un pò magica, esclusiva ed intima come i salotti eleganti dove gli intellettuali facevano conversazione e dove saper conversare era considerata un' arte.
Per chi vuole sentirsi speciale, per chi cerca una fragranza in cui riconoscersi, per chi non vuole essere dimenticato.

martedì 19 febbraio 2019

Scarpe con il fiocco rosso

Riposto quello che ha scritto la ragazza di Lunedì non ti temo.

Quante volte preferiamo stare al sicuro? Giocare al ribasso? Comprare le scarpe meno vistose piuttosto che quelle rosse con il fiocco? Io ho passato una vita ad approfondire l’arte del “mimetizzarsi”. Era un terreno sicuro, non mio, ma sicuro. E la maggior parte di noi preferisce sentirsi al sicuro che osare qualcosa di nuovo, anche se si tratta di un paio di scarpe rosse che fanno battere il cuore dalla vetrina.
.
Eppure qualcuno quelle scarpe le compra. Crede alla propria idea di stile e le indossa. Forse sente battere il cuore e non si lascia frenare dalla paura… o forse ha un problema di acquisto compulsivo, ma questa è un’altra storia eheh… 
.
La verità è che abbiamo occasione, ogni giorno, di lasciarci andare a qualcosa di nuovo. Scegliere qualcosa di diverso da menù, cambiare scarpa invece di quelle super comode che prendiamo sempre, osare un taglio diverso che ci fa sentire bene. Semplicemente scegliere qualcosa di nuovo, di piccolo, di semplice o di rosso con il fiocco. Fallo. Fallo pensando che non c’è un assoluto, un giusto, uno sbagliato o qualcosa che dura per sempre. 

La vita è un work in progress e non sarà mai perfetta. 
Come le scarpe o come il taglio di capelli. 
Io poi le ho comprate, le scarpe.