lunedì 9 gennaio 2017

Polvere di stelle




Mi innamorerò, succederà ancora.  Tra i sogni, i sorrisi, gli sguardi e la primavera. Sarà un amore bellissimo, imperfetto e vero. Sarà un amore che sa di fiori che sbocciano, di aria frizzante che ti solletica il collo. E ti vedo li tra la folla che cerchi il mio sguardo e chissà dove sei. I tuoi occhi che incontrano i miei e non li lasciano più. I pomeriggi passati a guardare fuori dalla finestra, pensandoti. Svegliarmi con gli occhi pieni di te al pensiero di vederti, giorni che sanno di promesse e di polvere di stelle. Possibilità. Combinare follie, fare sciocchezze, un bacio sotto l’ombrello mentre piove. 

E tu che mi dici che sono bella perché sono io e nessun’altra.  E una paura folle,  paura di incominciare e paura di perderti.  E spazzerà via tutte le briciole che ci sono state prima di te, tabula rasa del passato. E allora, solo allora il passato tornerà a bussare alla mia porta perché mi vorrà indietro, ma sarà tardi. Perché io sarò lontana, distante, sospinta al di là delle stelle in un'isola che non c'è, almeno per ora.
 

Nessun commento:

Posta un commento